Bandiera italiana Bandiera serba

PARTNERS EUROSTART

sei qui > Home page > Il programma EUROSTART > Partners

 

 

 

 


 

 

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Direzione Centrale Cultura, Sport, Relazioni Internazionali e Comunitarie

Servizio integrazione europea, rapporti internazionale e gestione finanziaria

Via Udine, 9 – 34132 Trieste (ITALIA)

Tel: +39 040 3775926

Fax: +39 040 3775911

 

Azione orizzontale
Azione verticale 1, 2, 3 e 4

 

La Regione Friuli Venezia Giulia si è dotata di un Programma per la cooperazione allo sviluppo e le attività di partenariato internazionale 2010-2013, strumento concreto di attuazione delle direttive di partenariato internazionale previste dalla legge regionale n. 19 del 2000.

 

La strategia globale mira prioritariamente a tre obiettivi: prevenire le diseguaglianze economiche, distribuire in modo equo le risorse naturali, sostenere le politiche dello sviluppo durevole.

 

Le modalità di accesso ai finanziamenti sono differenziate ed adeguabili alle diverse esigenze, ma le finalità degli interventi di cooperazione internazionale vedono sempre in primo piano il sostegno all'espansione dello sviluppo economico, il consolidamento dei processi democratici e l'integrazione progressiva dell'insieme dei diritti e degli obblighi giuridici che accomunano e vincolano gli Stati membri dell'Unione Europea.

 

Su queste direttive di intervento, grazie al contributo di uomini e idee di agenzie di sviluppo, associazioni del mondo produttivo, Camere di commercio, Università, Parchi scientifici e tecnologici, Enti locali, con la qualificata presenza della società civile più impegnata, la Regione è presente in aree geografiche strategiche del continente europeo (quali i Balcani ed i Paesi dell'Est), oltre che nel bacino del Mediterraneo (area nordafricana e mediorientale), in Asia (Vietnam ed India) e America del Sud (Brasile ed Argentina).

 

 

http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/

http://www.fvginternazionale.org/

 

^ top

 

 

INFORMEST

Via Cadorna, 36 - 34170 Gorizia - IT
Tel. +39 0481 597411

Fax +39 0481 537204
informest@informest.it

 

Azione orizzontale
Azione verticale 1, 2, 3 e 4

 

Informest nasce nel 1991, nel clima di rinnovamento e apertura verso Est degli anni che seguono la caduta del muro di Berlino. Nasce come struttura pubblica con una legge del Governo italiano - la 9/1/91 n.19 – con l'obiettivo di promuovere lo sviluppo economico e i processi d'internazionalizzazione. Informest ha poi consolidato la sua posizione di eccellenza diventando una delle quattro agenzie italiane per la cooperazione nell'area del Sud Est Europa (L. 84/01); ha realizzato progetti fortemente voluti dalle strategie di cooperazione delle Regioni socie, dal Ministero Affari Esteri e dal Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Tre gli enti fondatori di Informest:

• Regione Friuli Venezia Giulia;

• Ministero dello Sviluppo Economico;

• Regione del Veneto.

A questi si affiancano, come soci di diritto:

• Unioncamere;

• Unioncamere Veneto;

• Unioncamere Regione Friuli Venezia Giulia;

• Provincia Autonoma di Trento;

• Regione Trentino Alto Adige.

Inoltre, soci ordinari di Informest sono:

• la Camera di commercio, industria ed artigianato di Gorizia;

• il Comune di Gorizia.

Informest è una delle quattro agenzie nazionali per la cooperazione nell'area del Sud-Est Europa (L.84/01). Informest lavora con organismi centrali, regionali e locali, organizzazioni internazionali, ha implementato più di 200 progetti in qualità di soggetto attuatore, sia nell'ambito di programmi nazionali e regionali, che anche come coordinatore di progetti transnazionali per la gestione finanziaria e tecnica.

 

Fin dalla sua fondazione Informest ha continuato ad aumentare il numero dei paesi prioritari: da Sud-Est Europa al Mar Baltico, dalla Russia alle repubbliche dell'ex Unione Sovietica e guardando verso paesi dell'Estremo Oriente come la Cina, la Mongolia e il Vietnam.

 

Informest conta su 34 persone come personale di ruolo specializzato in relazioni internazionali, gestione dei progetti, ed è supportato da una rete di oltre 50 corrispondenti locali altamente qualificati. Informest ha anche una propria web-farm specializzata in sviluppo software, progettazione, sviluppo e aggiornamento di siti web.

 

http://www.informest.it

 

^ top

 

 

Provincia Autonoma di Vojvodina
Agenzia per lo sviluppo bilanciato della Vojvodina

Ulica Mite Ružića 2/4

21 000 Novi Sad, Serbia

Tel: +381 21 4750 728

Fax: +381 21 4750 728

E-mail: office@vojvodina-cess.org

 

Azione orizzontale
Azione verticale 3

 

L'Agenzia per lo sviluppo bilanciato della Provincia Autonoma della Vojvodina (ARRR) è fondata con la Delibera del Governo Provinciale del 9 novembre 2011 (Gazzetta Ufficiale della PA Vojvodina, No. 17, anno LXVII) ed è incaricata a svolgere segueti attività a livello della Provincia:

  1. pianificazione di sviluppo economico e bilanciato della Provincia, attraverso il rafforzamento delle capacità di pianificazione di sviluppo regionale e la preparazione di documenti strategici e non relativi allo sviluppo bilanciato della Provincia;
  2. rafforzamento delle capacità dell'amministrazione provinciale di assorbire fondi locali ed internazionali attraverso la preparazione ed implementazione di proposte pogettuali per il Governo Provinciale;
  3. sviluppo del sistema regionale informativo (RIS), attraverso la raccolta e l'elaborazione di dati statistici di interesse per la Provincia e la gestione del registro di progetti affidati ai soggetti del territorio della PA della Vojvodina;
  4. monitoraggio e valutazione delle politiche di sviluppo regionale bilanciato insiema alla valutazione dell'impatto dei fondi europei, degli investimenti esteri diretti et dell'acquis comunitario su sviluppo economico della Vojvodina.

A sua fondazione l'ARRR ha ereditato tutte le attività ed il ruolo del Centro studi strategici ed economici "Vojvodina – CESS (CESS)" , fondato nel 2004 dalla parte del Governo della Vojvodina, dell'Università di Novi Sad e del GTZ tedesca, essendo l'ARRR identificato come una delle 14 priorità definite nel Piano di Sviluppo Economico della PA Vojvodina, con l'obiettivo di ricerca nell'ambito di sviluppo regionale.

 

L'ARRR è composta da due settori: Il Settore per le ricerche macroeconomiche si occupa delle ricerche che hanno l'obiettivo di contribuire ad ottenere una più precisa visione della realtà economica e sociale e di servire da base empiricha per l'identificazione di misure adeguate previste dalle politiche di sviluppo. Di conseguenza, il Settore per le ricerche macroeconomiche effettua le ricerche nell'ambito di sviluppo socio-economico, l'analisi statistica delle serie temporali in Vojvodina ed il confronto con i risulati di altre provincie serbe e non, sta creando una banca dati di indicatori macroeconomici importanti della Vojvodina, effettua le analisi settoriali e a livello provinciale. Si occupa anche di valutazione degli effetti dell'aiuto allo sviluppo su sviluppo economico generale della Provincia Autonoma della Vojvodina e di pianificazione strategica per le municipalità di Vojvodina. Il Settore Gestione Progetti si occupa di preparazione e implementazione di progetti europei, soprattutto di progetti finanziati dallo strumento di preadesione. La fondazione di CESS, il predecessore dell'ARRR, ha coinciso con l'apparizione di primi programmi di cooperazione transfrontaliera e la possibilità per i sogetti del territorio della Vojvodina ad accedere ai fondi europei. Nel periodo 2004—2011 il CESS ha partecipato ai 12 progetti realizzati in collaborazione con i partner dalla Croazia, Romania ed Ungheria. L'ARRR ha continuato ad implementare i 3 dai 12 progetti del CESS, ovvero quelli implementati nel 2012 e nel periodo sucessivo.

 

L'Agenzia per lo sviluppo bilanciato della Prvincia Autonoma della Vojvodina si occupa anche della formazione con l'obiettivo di rafforzare le capacità dell'amministraione locale e provinciale ad assorbire i fondi a disposizione. Alla fine di ogni anno l'ARRR organizza la conferenza internazionale su un tema attuale nell'ambito di economia ed integrazioni europee che vede la partecipazione di oltre 150 soggetti internazionali.

 

 

http://www.vojvodina-rra.rs

 

^ top

 

 

CETA – Centro di Ecologia Teorica e Applicata

via Licinio, 44 - 34170 GORIZIA (ITALY)

Uff.: +39 0481 391887

Lab.: +39 0481 537159

Fax: +39 0481 393882

Email: ceta@ceta.ts.it

 

Azione verticale 1

 

Il CETA, Centro di Ecologia Teorica ed Applicata, è una Associazione senza scopo di lucro fondata nel 1987 a Gorizia che si occupa di ricerca, sperimentazione applicata e sviluppo dell'innovazione tecnologica su quattro aree principali: 1- Gestione sostenibile dell'ambiente e delle risorse naturali (acqua, sale, paesaggio) e bilanci ambientali e modelli di contabilità ambientale; 2- Promozione e diffusione delle tecnologie relative alle energie rinnovabili (biomassa, biogas, biofuels, energia solare – fotovoltaico, geotermico, idroelettrico), efficienza energetica, pianificazione energetica, analisi e modelli di gestione territoriale, analisi costi-benefici e analisi multicriteri; 3- Pianificazione e programmazione strategica e partecipata del territorio, governo del territorio (area vasta e livelli locali). Studi di impatto ambientale e valutazione ambientale strategica; 4- Sperimentazione di modelli di produzione e innovazione di biocombustibili e biocarburanti di seconda e terza generazione. Ricerca e sviluppo di colture agrarie a basso impatto ambientale per la produzione di energia.

 

Il CETA implementa le proprie attività multidisciplinari grazie ad una forza lavoro altamente qualificata formata da ingegneri, agronomi, biologi, naturalisti, economisti. Annovera 8 persone di personale interno, ma si avvale di numerosi collaboratori esterni. Come precedenti esperienze nel settore, il CETA si è occupato di diversi Piani Energetici a favore di Municipalità, Provincie e Regioni italiane. L'Attività di pianificazione energetica viene implementate quotidianamente dai tecnici. L'attività collegata al controllo energetico e al risparmio energetico negli edifici è stata parte di numerose attività dello scorso anno. Per quanto riguarda il settore della biomassa il CETA lavora da 10 anni sulla valorizzazione della biomassa dedicata o residui della produzione energetica (ad esempio: biomassa da legno, biomassa erbacea, residui dall'agricoltura e dalla foresta, frazioni organiche di MSW (municipal solid waste), coltivazioni dedicate per la produzione di biofuel, etc.). In Vojvodina e in generale in Serbia, i progetti implementati sono BIOM-ADRIA e TENBIORE.

 

http://www.ceta.ts.it/

 

^ top

 

 

INSIEL

34133 Trieste - via S. Francesco d'Assisi 43

tel. + 39.040.3737.111

fax + 39.040.3737.333

 

Azione verticale 1 e 3

 

Insiel, società ICT in house della Regione Friuli Venezia Giulia, garantisce la coerenza e l'evoluzione del Sistema Informativo Integrato Regionale: un sistema su misura del territorio a supporto di un servizio pubblico moderno ed efficiente.

Fondata nel 1970per sviluppare e implementare un completa sistema informatico per la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia,oggi ha più di 700 dipendenti ed è tra le più importanti ICT compagnie operanti nel settore pubblico in Italia.

Insiel ha una grande esperienza nel progettare, realizzare e gestire sistemi informativi che integrano sistemi eterogenei e …con applicazioni nei campi dell' e-governament e dell'e-health così come dell'ambiente, del territorio e della gestione mobile.

Insiel si fa carico della progettazione, sviluppo, assistenza e mantenimento di tutti i Sistemi Informatici Regionali, che includono:

•  Amministrazioni locali come Municipalità, Provincie e altri Enti Pubblici;

•  Amministrazione Regionale Centrale;

•  Settore Sanitario – Ospedali, Strutture Sanitarie Locali, Strutture del Benessere

Inoltre Insiel dispone di un R&D, Dipartimento per l'Innovazione e la Progettazione Europea, che copre tutti gli ambiti nei quali l'ICT può essere applicata.

Questo Dipartimento si occupa di vari progetti europei finanziati da diversi Programmi(Alpine Space, 7° Programma Quadro, Interreg IVc,…) riguardante un ampio spettro di settori come ad esempio, l'e-health, la logistica, la cooperazione regionale ICT, Sistemi complessi integrati.

 

http://www.insiel.it/insielinternet/portale/

 

^ top

 

 

Provincia Autonoma di Vojvodina
Segretariato provinciale per l'energia e le risorse minerarie

pokrajinski sekretarijat za energetiku i mineralne sirovine

Bul. Mihajla Pupina 16., 21000 Novi Sad

II sprat, kancelarija br. 57

Tel: 021/487 4337

Fax:021/487 4337

E-mail: psemr@vojvodina.gov.rs

 

Azione verticale 1

 

 

work in progress

 

 

http://www.psemr.vojvodina.gov.rs/

 

^ top

 

 

Fondazione Aquileia

via Patriarca Popone, 7 - 33051 Aquileia/Ud - Italia

Tel: +39 0431 917619

Fax: +39 0431 917619

 

Azione verticale 2

 

La Fondazione Aquileia è stata fondata nel 2008 con lo scopo di conservare, promuovere e valorizzare il sito archeologico UNESCO di Aquileia. Da allora sono stati organizzati vari eventi e varie mostre (3 edizioni dell'Aquileia Film Festival, ricostruzioni, festival dei burattini, laboratori per bambini, conferenze sull'archeologia, etc), è stata costruita una struttura con lo scopo di conservare i mosaici ed è stata avviata una campagna di scavi e altre attività assieme a quattro Università italiane (Roma, Padova, Trieste e Udine).

 

La direzione di alcune aree è stata trasferita dallo Stato alla Fondazione che ora ha la possibilità di amministrarle direttamente. Per quanto riguarda l'esperienza in Serbia, la Fondazione Aquileia sta attualmente lavorando a due progetti che coinvolgono partner serbi.

 

Il progetto T-PAS (finanziato dal programma CULTURA 2007) è un progetto coordinato dalla Fondazione Aquileia e uno dei partner è l'Istituto Nazionale di Archeologia della Serbia. Il sito selezionato per l'implementazione delle attività è Viminacium (Stari Kostolac). Inoltre, il progetto TECHTOUR, finanziato da DG Impresa della Commissione Europea – bando sulle rotte culturali transnazionali, coinvolge due partner serbi: LiveViewStudio, una ditta privata che si occupa della gestione del sito web e della Realtà Aumentata e il Centro per lo Sviluppo Urbano di Belgrado.

 

Lo staff della Fondazione Aquileia è composto da 3 persone con esperienza nella gestione amministrativa e finanziaria di progetti internazionali.

 

http://www.fondazioneaquileia.it/

 

^ top

 

 

Provincia Autonoma di Vojvodina
Segretariato provinciale per la cultura.

 

 

 

 

Azione verticale 2

 

 

work in progress

 

http://www.kultura.vojvodina.gov.rs/

 

^ top

 

 

Provincia Autonoma di Vojvodina
Istituto per la conservazione del patrimonio culturale di Sremska Mitrovica

Svetog Dimitrija 10 - 22000Sremska Mitrovica

Telefono:+381 (0)22 621 568; +381(0)22 612 708

e-mail: sm.zzsksm@neobee.net

 

Azione verticale 2

 

L' Istituto per la conservazione del patrimonio culturale di Sremska Mitrovica è stato fondato nel 1961 con lo scopo di conservare il patrimonio culturale del distretto di Srem (parte della Vojvodina). E' una delle più antiche istituzioni di questo tipo nel paese. Si occupa anche del sito archeologico del Palazzo Imperiale che è stato implementato dal 2006 al 2009, ed è stato uno dei progetti più importanti dell'Istituto. La direzione di questo sito è stata affidata all'Istituto dal 2009/10. Da allora ad oggi sono stai organizzate visite guidate al sito, e una serie di eventi culturali, fiere, conferenze, mostre in collaborazione con molte organizzazioni ed istituzioni.

 

L'Istituto conta 16 impiegati full time: un direttore, un avvocato, un archeologo, uno storico dell'arte, uno storico, una persona nel dipartimento documenti, 3 architetti, 2 tecnici, 2 amministrative, un dipendente di supporto. L'esperto turistico ha un impiego part time.

 

L'Istituto gestisce progetti collegati alla protezione, alla ricerca, alla conservazione e al restauro dei siti archeologici (Sirmium), alle chiese e monasteri (Kuvezdin, Dzipsa, Male Remeta, Besenovo)le parti storiche delle vecchie città e altri patrimoni culturali fissi/inamovibili e partecipano nella creazione dei piani regolatori.

 

^ top

 

ASS1 Triestina- Dipartimento di Salute Mentale

 

ASS1 Triestina- Dipartimento di Salute Mentale

viale Miramare, 111 - 34136 Trieste (TS)

Telefono: +39040 411586; +39040 411452

Fax: +39040 412601

Indirizzo Email: csm.barcola@ass1.sanita.fvg.it

 

Azione verticale 4

 

Il Dipartimento di Salute Mentale è la struttura operativa dell'Azienda per i Servizi Sanitari 1 – Triestina finalizzata alla prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione nel campo della psichiatria e all'organizzazione degli interventi rivolti alla tutela e alla promozione della salute mentale dei cittadini ed ha il compito di realizzare attività di ricerca, innovazione e diffusione di buone pratiche a livello nazionale ed internazionale e attività di cooperazione e di formazione, in particolare nell'ambito del Centro Collaboratore OMS per la Ricerca e la Formazione e di realizzare attività di informazione, comunicazione sociale ed educazione sanitaria.

 

Le decennali attività nel campo della cooperazione allo sviluppo e il vasto riconoscimento internazionale del sistema Regione Friuli Venezia Giulia e in particolare dell'esperienza triestina - centro pilota nella riforma psichiatrica per l'acquisizione dei diritti civili e sociali delle persone con problemi mentali – hanno prodotto una pressante richiesta di scambi e formazione da parte di professionisti da tutto il mondo.

 

Quasi un migliaio di operatori e rappresentati di organizzazioni - governative e non - si recano ogni anno a Trieste da tutto il mondo per scambi scientifici e operativi e visite di studio. Il piano di lavoro concordato con l'OMS nel periodo 2010-14 prevede il supporto ai processi di riforma e allo sviluppo dei servizi nel mondo, dai Balcani all'Europa Centrale e dell'Est, dall'America Latina alla Palestina. In particolare sono stati intensi i rapporti con la Turchia, che ha dichiarato di voler chiudere gli ospedali psichiatrici entro un biennio sviluppando Centri di salute mentale che si ispirano al modello di Trieste; con la Repubblica Ceca, con l'Australia e la Nuova Zelanda, dove l'esperienza triestina è vista come modello; con la Danimarca, che ha inviato il 19-20 novembre 2012 una delegazione di Parlamentari a Trieste; con la Romania, l'Albania e l'Argentina, paesi dove sono state recentemente realizzate nuove leggi e si stanno sviluppando nuovi servizi (operatori argentini in particolare vengono ospitati dal DSM/ASS 1 per stage trimestrali contribuendo anche al lavoro dei servizi); con il Brasile, dove grande è la propulsione ai processi di riforma della salute e del welfare e sempre attivo il movimento di lotta antimanicomiale.

 

http://www.ass1.sanita.fvg.it/servlet/page?_pageid=53&_dad=pass1&_schema=PASS1

 

^ top

 

 

Provincia Autonoma di Vojvodina
Segretariato provinciale per la salute, le politiche sociali e la demografia

Bulevar Mihajla Pupina 16 - 21000 Novi Sad - Vojvodina - Srbija

Tel: +381 (0)21/487-43-85

Fax: +381 (0)21/456-119

e-mail: psz@vojvodina.gov.rs

 

Azione verticale 4

 

Organizzazione interna

Assolve ai compiti propri di un segretariato provinciale, e sviluppa 4 settori specifici:

•  Settore della salute;

•  Settore per i veterani e la tutela dell'handicap e degli invalidi civili di guerra e per la collaborazione con associazioni degli invalidi e socio-umanitarie;

•  Settore di Politica Sociale e Demografia

•  Settore per il controllo sanitario e la salute pubblica

All'interno del Settore della Salute è stato istituito il Dipartimento di analisi, progettazione e sviluppo nel campo della salute.

 

Il Settore per il controllo sanitario è composto dalle seguenti unità interne:

  1. Dipartimento di ispezione sanitaria, con sede a Novi Sad, Sremska Mitrovica, Subotica, Sombor, Zrenjanin.
  2. Servizio di ispezione sanitaria con sede a Kikindi, Pancevo

Oltre alle unità interne è stato istituito il Dipartimento di compiti generali e comuni che lavora supportando tutti i settori in base alle esigenze del momento.

I dipendenti al di fuori delle unità interne sono il sotto-segretario e l'assistente del segretario.

 

http://www.zdravstvo.vojvodina.gov.rs/

 

^ top

Logo regione FVGLogo della Provincia Autonome della VojvodinaLogo Informest
Loghi del progetto

Indirizzo del progetto Vojvodina fvg

Sede Centrale: Via Cadorna, 36 - 34170 GORIZIA - IT
Tel: 0481-597411 - Fax: 0481-537204 P.Iva: 00482060316
informest@informest.it